The Investment guide

I. Introduction

To enter the American market, investor or entrepreneur must act through the creation of a society in the USA There are road types of society, but all are related to the model of Limited Liability Company ( LLC) or of the Corporation ( INC).
The advantages offered by the American company so they can be listed:
1. Limited Responsibility to the assets of the company;
2. Appeal to credit;
3. Absence of the requirement of paid-up share capital;
4. particularly low costs of setting up and management;
5. speed in the constitution;
6. Tax Breaks.
The investor or the entrepreneur who wants to start a business in the USA, parties can freely choose between the types of company listed above. For more detailed information about the various types of American society, refer to Chapter II of this guide. In general, it is enough now to know that the LLC is a structure similar to our Srl, while the INC. has a structure similar to S.p.A. It suggests the establishment of an INC. if the investor or the entrepreneur, wishing to start a real business with real currents of the business. So, conversely, if you want to buy a single real estate property, we recommend the establishment of an LLC.

To form an LLC is required to file with the Secretary of State, Division of Corporations, an Article / Certificate of Organization, similar to our articles of incorporation. Later, you have to sign an Operating Agreement, the content of which is similar to a statute of a society of Italian capital. The process of creation is completed by the request for publication of a notice of formation of the LLC in two newspapers designated by the County Clerk for about 6 weeks.

Note that the actual constitution of the society LLC can also be done in 24 hours; the requirement of publication mentioned above is only intended for certain states and if the society wants to undertake, for any reason, a legal action against a third party.

The establishment of an INC follows a similar process to that described above for the LLC. After the filing of an Article / Certificate of Incorporation, the shareholders will have to prepare a By- laws – act similar to our bylaws – and sign it. In addition, we must draw up resolutions social and issue certificates azionari.Entrambe the society analyzed above, in order to operate in the USA market, they will need a TIN ( our tax code ), which must be obtained from the Ministry of Finance American. With a TIN said, the society will be able to open a bank account at an American bank and then be – in practical terms – active in all respects.
On the cost side, both of society have very low costs of both constitutional framework of management. The establishment of a society varies from law firm to law firm, however, in principle, does not exceed $ 3,500.00 expenses included ( except in special situations or particular social structures ). As mentioned, unlike Italy, the American society do not need the payment of the share capital; therefore, in practice, a society can be incorporated at no cost.

Finally, it is worth noting that, again unlike Italy, the lawyer who
has established the company will perform a very important function; In fact, the same, will be the holder of social documentation, including share certificates, without resort to any registration of the property of the company at the Chamber of Commerce or other organisms.

I. Types of Society Americans

Before embarking on a new business in the United States, it is necessary to determine the means by which to make your investment. This is important in order to establish it, from the beginning, the structure fits the type of business that you intend to carry out in order to avoid cumbersome last-minute changes.
There are many facilities that foreign investors can use to set up their business in the United States. The most common are:
– Sun propietorship;
– Corporation;
– Partnership;
– Limited Liability Company.

The majority of investors choose between a corporation and a limited liability company; even if, in relation to specific circumstances a sole proprietorship or partnership will be the most well designated to carry out the business. What is the structure that best fits your specific business depends on many factors, quail:
– The US taxation and foreign demand;
– The legal and administrative requirements of the company;
– The number of current and potential owners;
– The limitation of personal responsibility.

In order to determine which business structure best suits your needs, you should consult a tax advisor. But for the moment, let us investigate in detail the corporate structures mentioned above.
Sole Proprietorship. The term refers to a sole proprietorship company with a single owner. The administrative requirements and formalities required are minimal. The only legal requirement is required
compilation of the so-called DBA ( Doing Business As) through which you specify the name by which the company will carry out its activities, what if you do not use the real name of the person that owns the business. The sole proprietorship is not an entity separate from its owner. In other words, the business owner has unlimited personal liability for all debts of the asset. Even the life of the asset and related to that of the owner. The sole proprietorship ceases to exist when the joint owners shall cease carrying out the activity or in case of his death.
From a fiscal point of view, this is the simplest form of business. There is only one level of taxation without additional tax requirements. The sole owner will only be required to submit an additional document along with its annual tax return.

a. Corporation

A corporation is a business structure more familiar. It is the structure most commonly recognized in the world. In contrast to the sole proprietorship, a corporation can have more than one shareholder (ie the owner).
The corporation is a separate entity from its shareholders, in fact, to provide its shareholders with limited personal liability. This allows the activity to have an unlimited life, since it DISSOLUTION is not linked to the life of the shareholder. The structure of corporations allows flexibility in the ownership of the property, through the issuance of different classes of shares. On the other hand, the legal and administrative requirements of the corporation are numerous. These requirements range from the annual meetings of the split of the corporation. In addition, many formalities (such as those related to the notice of the meeting ) shall be established by law.
From a fiscal point of view, the traditional corporation, known as the C Corporation, it has two levels of taxation; one at the corporate level, the profits generated by the company, and the other at the shareholder level when dividends are distributed to them. This second level of taxation can sometimes be eliminated if the company chooses to be treated as an S corporation. In this case, the income and expenses pass through the company and are reported on the tax returns of the individual annual share holders. This special treatment is, however, limited to a certain number and type of shareholders. Unfortunately, foreign nationals ( non-US) do not qualify for this special tax treatment. The single fact of being a foreign investor, however, does not disqualify immediately your company; therefore, this is an option that should be evaluated.

b. partnership

A partnership consists of undertaken activity by two or more owners. The owners are commonly known as partners. The two most common types of partnerships are general partnerships and Limited Partnerships.
As for the corporation, the partnerships are separate legal entities. This legal status of separation, however, does not attach immediately to partners limited personal liability. The limitation of personal liability depends on the status of the partners in the partnership. In a general partnership, all partners are personal liable for the debts of the partnership. Partners are not only personally but also jointly and severally liable. In other words, if the partner A can not pay his share of the debt of the partnership, the partner B will be liable for all the debts of the partnership even if the partner B is only a minority partner. In a limited partnership, only the partner so-called “limited ” have limited personal liability. However, in order to receive the benefit of limited liability, the limited partners may not take part in the daily management of the general partner as they do. The limited partners are, therefore, mere investors.

The administrative and legal requirements of the partnership are not as strict as those of the corporation; however, they are larger than those of the sole proprietorship. Unlike sole proprietorship, the partnership provides a longer duration for the activity as long as the society becomes a general partner.
From a fiscal point of view a partnership has only one level of taxation. The partnership itself is not subject to tax but the partners are. The income and expenses pass through the partnership and are reported on the individual tax returns of the annual partner. Of great importance is also the possibility that the partnership gives the partner in terms of flexibility to make special assignments; This allows the parties to make distributions that are not proportional to the percentage held by them in partnership. This special award is a unique feature of the partnership.

c. Limited Liability Company

A limited liability company (LLC ) is one of the new business structures available to business owners. It is a hybrid between a partnership and a corporation. It gives business owners listed on both the characteristics of the corporate structure. As a corporation, it may have one or more owners. The owners are known as shareholders.
An LLC is a separate legal entity that provides limited liability to its members. In addition, since the duration of the activity is not related to the life of the owner, the LLC will exist until its dissolution. According to Florida law, the LLC has a wide flexibility in terms of administrative requirements as well as a strong limitation of liability.
From the point of view of taxation, the owner of the limited liability company can decide how society should be taxed. If the company has a single shareholder, the individual can decide whether the LLC should be considered, from a fiscal point of view, as a sole proprietorship or as a corporation. If the LLC has more members, they can decide whether the LLC should be treated as a partnership or as a corporation. Usually, the LLC will have only one level of taxation. The income and expenses pass through the company and are reported in the annual income tax returns of the individual members.

d. Tax Planning

To determine the corporate structure suitable to your business in the USA you must ensure that tax planning is correct and, to be sure, that in your home country tax liability is not increased due to the corporate structure of choice in the United States. Even if the United States offorno a great investment opportunity for investors and / or foreign entrepreneurs, careful planning must be done before creating a new business or create a United States branch of an existing business. With proper planning and legal tax will minimize legal liability and tax matters.

III. Request a Visa Immigration

One of the first steps for those who want to start a business in the United States is to require a non-immigrant visa in order to be able to stay in the United States for a long time, be able to legally work and receive a salary in the American territory. The types of American visas are multiple and are distinct from the Immigration Services through American letters of the Latin alphabet (ie. Diplomatic visas for A, B for business and tourist visas, transit visas for C, and so on ).
The non-immigrant visas more interesting for those who are interested in opening a business in the United States are certainly visas E1 / E2 visas and L -1A and L -1B.

E-1 Type Visa (Treaty of Commerce), E- 2 ( Treaty Investor )

Section 101 (a ) (15) (E) of the Immigration and Nationality Act of statesmen States provides for the issuance of visas to UN non- immigrant foreign citizens of those countries with Which Statesmen United Hanno UN Treaty of Commerce and Navigation, if YES THESE bear in the United States to carry out commercial activities relevant, including The University ambiti Services and Technology, mainly TRA ‘s Own Country and statesmen States or to develop and direct a company in which he had invested (or Stiano for Investing ) of the United Nations Capital of substantial Entities.
REQUIREMENTS for Visa Non – Immigrant for Business, Category E1 ( Treaty Trader ) are:
The applicant must be a national of a country that has signed the UN Treaty of Commerce and Navigation with statesmen States. The company, in the income of the applicant YES What goes in the United States, MUST Having the Nationality of a country with Which applies the Treaty of Commerce and Navigation. Note: At least 50 % of the company must be owned by citizens of the country story. The share of property of citizens with permanent residence in the United States do not contribute to determining THIS 50 % necessary for the purposes of enabling the company to request LOOK E. The volume of International d ‘ affairs MUST be ” consistent” in the sense that MUST exist a considerable and continuous commercial activities.
The Volume d ‘ affairs MUST be mainly BETWEEN Statesmen and The Nation States participating in the Treaty. This means more than 50% of the volume of the International d ‘ affairs must be between the statesmen States and The Country of Nationality of the applicant.
Trade ” means the international exchange of goods, services and technology. The rights trade items must pass from one party to another.
The applicant must be employed within the company, a supervisory or executive capacity, or possess highly specialized skills such that it becomes indispensable to the proper functioning of the company. Personnel of lower rank, qualified or not, is not entitled to be classified as ” Treaty Trader “.
The requirements for non-immigrant visa for investment category E2 ( Treaty Investor ) are:
The person making the investment whether it be a natural person or a company, it must have the nationality of a country which has a treaty of commerce and navigation with the United States.
The investment must be ” substantial” in the sense that it must be sufficient to ensure the success of the operation. The percentage of investment for a low cost enterprise must be higher than the percentage of investment for a high-cost enterprise.
The investment must be a real operating enterprise. Speculative or idle investment does not qualify. Uncommitted funds in a bank or similar, are not considered an investment.
The investment may not be marginal but must generate significantly more income than required for the investor and his family as well as be of economic importance to the United States.
The investor must have control of the funds and the investment must be, commercially speaking, at risk. Loans secured with assets of enterprise are not allowed.
The investor must be coming to the U.S. to develop and direct the enterprise. If the person applying for the visa is not the principal investor must be fully qualified as a supervisor, manager, or possess highly specialized skills. Ordinary skilled or unskilled, is not entitled to be considered as “Investor “.
Generally, the visa type E shall be issued for a period of five years and are renewable for the duration of the person’s sponsored by the company.

b. L- 1A type Visa and L- 1B Visa ( transfer business manager or employee of highly specialized )

This category refers to personnel transferred within the same company that, during the three years preceding the application for a visa, he worked continuously for at least a year for the company abroad and is in the process of being assigned to a branch, affiliates or subsidiaries in the United States, with management responsibilities, or specialized knowledge.
This visa is of particular interest to those who have the opportunity or the interest of creating an American branch of an Italian company already started. The activity in the United States does not necessarily correspond to that of the Italian company. An Italian company operating in the industrial sector, for example, can easily take a business through its subsidiary, American food business.
The requirements for the issuance of visas L 1 are essentially the following:
Existence of a relationship of “affiliation” between the firm qualified in the United States and the foreign society from which the employee is transferred. This report is normally present in the relationship between subject and subsidiary or branch office, but can sometimes be satisfied in the case of identity of property and / or companies, both controlled by the same holding company;
The person that will be ” transferred ” must have been employed by the company for at least 1 year in the last three years prior to the transfer;
The worker must have executive duties, managerial or highly specialized

If the American branch has been in business for less than 12 months, the L visa will be issued initially for a period of 1 year. Otherwise, the L visa is usually granted for an initial period of 3 years. The L visa can be extended with extensions of 2 years for a total of 7 years (5 years for highly skilled employees).
Of particular interest is the possibility for the person transferred to require the Green Card (permanent residency ) once this has worked in the American subsidiary for at least 12 months, and the assumption that the same should play a leadership role and / or supervision inside the company.

c. Conclusion

The laws on ‘ American immigration are often complex, difficult guessed, and difficult to apply. It is essential that the contractor wishing to operate in the United States talk to an American lawyer specializing in immigration law. Approaches ” do it yourself” are almost always a failure and more expensive. People interested to take a business in the United States should contact an attorney who is resident in the United States, preferably in close proximity to the place where they wish to move and / or work, and who has already witnessed a large number of customers with needs similar to their own.

IV. Distribution Agreements

As I said, once you do the market research and have prepared a business plan, either via the company, you can also simply search and distributors Americans – in relation to the sector to which they belong – and enter into contracts with the same distribution. In this regard, we must pay attention to the solvency of the USA distributor In the distribution contract must include clauses aimed at safeguarding the payment of the goods supplied, and representations of times the automatic termination of the contract in the event of insolvency of the distributor.
In the period of distribution, it is suggested to document the entire process from the earliest instances.
In fact, will be necessary to take appropriate and specific documentation relating to the distribution, with particular reference to the bubbles accompanying the goods and invoices, email exchanges or other communications between the parties.

This documentation will be useful for the purposes of an eventual recovery of sums in the event of non-payment.

I.INTRODUZIONE

Per entrare nel mercato Americano, l’investitore o l’imprenditore deve agire mediante la costituzione di una societá negli U.S.A. Vi sono viarie tipologie di societá, ma tutte si ricollegano al modello della Limited Liability Company (LLC) ovvero della Corporation (INC).
I vantaggi offerti dalla societá americana possono cosí essere elencati:
1. Responsaiblitá limitata agli assets della societá;
2. Ricorso al credito;
3. Assenza del requisito del versamento del capitale sociale;
4. Costi particolarmente bassi di costituzione e gestione;
5. Celeritá nella costituzione;
6. Agevolazioni fiscali.
L’investitore, ovvero l’imprenditore, che vuole iniziare un business negli U.S.A., potrá liberamente scegliere tra le forme societarie sopra elencate. Per informazioni piú dettagliate riguardo le varie tipologie di societá statunitensi, rimandiamo al Capitolo II della presente guida. In linea generale, basti ora sapere che la LLC é una struttura simile alla nostra S.r.l., mentre la INC. ha una struttura simile alla S.p.A. Si suggerisce la costituzione di una INC. qualora l’investitore ovvero, l’imprenditore, desiderino intramprendere un business vero e proprio con delle attivitá correnti vere e proprie. Cosí, di contro, se si desidera acquistare una singola proprietá immobiliare, suggeriamo la costituzione di una LLC.
Per costituire una LLC é necessario depositare presso il Secretary of State, Division of Corporations, un Article/Certificate of Organization, simile al nostro atto costitutivo. Successivamente, bisogna sottoscrivere un Operating Agreement, il cui contenuto é assimilabile ad uno statuto di una societá di capitali italiana. Il processo di costituzione si completa mediante la richiesta di pubblicazione di una notice of formation della LLC presso due quotidiani indicati dal County Clerk per circa 6 settimane.
Si noti che la costituzione effettiva della societá LLC puó avvenire anche in 24 ore; il requisito della pubblicazione sopra menzionato é previsto solo per taluni Stati e qualora la societá voglia intraprendere, per qualsiasi ragione, una azione legale nei confronti di una terza parte.

La costituzione di una INC segue un processo similare a quello sopra descritto per la LLC. Dopo il deposito di un Article/Certificate of Incorporation, i soci dovranno redigere un By-laws – atto simile al nostro statuto sociale – e sottoscriverlo. Inoltre, bisognerá redigere le delibere sociali ed emettere i certificati azionari.Entrambe le societá sopra analizzate, al fine di operare nel mercato U.S.A., avranno bisogno di un TIN (nostro codice fiscale), che deve essere richiesto presso il Ministero delle Finanze Americano. Con detto TIN, la societá sará in grado di aprire un conto corrente presso una banca americana e quindi essere – sotto un profilo pratico – attiva a tutti gli effetti.
Sul lato costi, entrambe le societá hanno dei costi veramente bassi sia di cosituzione che di gestione. La costituzione di una societá varia da Studio Legale a Studio Legale, comunque, in linea di massima, non supera i $3,500.00 spese incluse (salvo particolari situazioni ovvero particolari compagini sociali). Come detto, diversamente dall’Italia, le societá americane non hanno bisogno del versamento del capitale sociale; quindi, in pratica, una societá puó essere costituita a costo zero.
Infine, vale la pena di notare che, sempre diversamente dall’Italia, l’avvocato che ha
costiuito la societá svolgerá una funzione molto importante; infatti, lo stesso, sará detentore della documentazione sociale, inclusi i certificati azionari, senza ricorrere ad alcuna registrazione della proprietá della societá presso la Camera di Commercio ovvero altri organismi.

II. Tipologie di Societá Statunitensi

Prima di intraprendere una nuova attività commerciale negli Stati Uniti, occorre determinare il mezzo attraverso il quale fare il vostro investimento. Ciò è importante al fine si stabilire, sin dall’inizio, la struttura adatta al tipo di attività commerciale che si intende svolgere, per evitare ingombranti modifiche dell’ultimo momento.
Ci sono numerose strutture che gli investitori stranieri possono utilizzare per impostare il loro business negli Stati Uniti. Le più comuni sono:
– Sole propietorship;
– Corporation;
– Partnership;
– Limited Liability Company.
La maggior parte degli investitori sceglierà tra una corporation ed una limited liability company; anche se, a fronte di specifiche circostanze una sole proprietorship or partnership sarà il mezzo più approrpiato per svolgere l’attività commerciale designata. Quale sia la struttura che meglio si adatta al vostro specifico business dipende da numerosi fattori, quail:
– La tassazione Statunitense e quella estera;
– I requisiti legali ed amministrativi della società;
– Il numero degli attuali e potenziali proprietari;
– La limitazione della responsabilità personale.

Al fine di determinare quale struttura di business meglio si adatta alle vostre esigenze dovreste consultare un consulente fiscale. Ma per il momento, lasciateci approfondire nel dettaglio le strutture societarie sopra indicate.
Sole Proprietorship. Con il termine sole proprietorship si indica una società con un singolo proprietario. I requisiti amministrativi e le formalità richieste sono minimi. L’unico requisito legale richiesto è la
compilazione del cosiddetto DBA (Doing Business As) attraverso il quale si indica il nome con cui la società svolgerà la propria attività, ciò nel caso in cui non si utilizzi il vero nome della persona proprietaria del business. La sole proprietorship non è un’entita separata dal suo proprietario. In altre parole, il proprietario dell’attività commerciale ha una responsabilità personale illimitata per tutti i debiti dell’attività stessa. Anche la vita dell’attività e legata a quella del proprietario. La sole proprietorship cessa di esistere quando il prorpietario cessa lo svolgimento dell’attività o in caso di suo decesso.
Da un punto di vista fiscale, questa è la più semplice forma di attività commerciale. Esiste un solo livello di tassazione senza ulteriori requisiti fiscali. All’unico proprietario sarà solo richiesto di presentare un documento addizionale insieme alla sua dichiarazione dei redditi annuale.

 a. Corporation

Una corporation è la struttura di business più familiare. Essa è la struttura più comunemente riconosciuta nel mondo. A differenza che nella sole proprietorship, la corporation può avere più di un azionista (cioè proprietario).
La corporation è un’entità separata dai suoi azionisti, infatti, garantisce ai suoi azionisti una responsabilità personale limitata. Ciò permette all’attività di avere una vita illimitata, dal momento che lo sciolgimento non è legato alla vita dell’azionista. Anche la struttura della corporation permette la flessibilità nella titolarità della proprietà, attraverso l’emissione di differenti classi di azioni. D’altronde, i requisiti legali ed amministrativi della corporation sono numerosi. Tali requisiti vanno dalle assemblee annuali alla scissione della corporation. Inoltre numerose formalità (quali quelle legate alla convocazione dell’assemblea) sono stabilite dalla legge.
Da un punto di vista fiscale, la corporation tradizionale, la cosiddetta C Corporation, ha due livelli di tassazione; uno a livello societario, sui profitti generati dalla società e, l’altro al livello degli azionisti nel momento in cui i dividendi vengono distribuiti agli stessi. Questo secondo livello di tassazione può, a volte, essere eliminato se la società sceglie di essere considerata come una S corporation. In questo caso i proventi e gli oneri passano attraverso la società e sono riportati sulle dichiarazioni dei redditi annuali dei singoli azionisiti. Questo speciale trattamento è, comunque, limitato ad un certo numero e tipo di azionisti. Sfortunatamente i cittadini stranieri (non USA) non si qualificano per questo speciale trattamento fiscale. Il sol fatto d’essere un investitore straniero, comunque, non squalifica immediatamete la tua società; quindi, questa è un’opzione che andrebbe valutata.

 b. Partnership

Una partnership consiste in un’attivtà intrapresa da due o più proprietari. I proprietari, sono comunemente noti come partners. Le due tipologie di partnerships più comuni sono la General partnerships e la Limited partnerships.
Così come per la corporation, le partnerships sono entità legali separate. Questa status legale di separazione, comunque, non attribuisce immediatamente ai partner responsabilità personale limitata. La limitazione della responsabilità personale dipende dallo status dei partner all’interno della partnership. In una general partnership, tutti i partner sono perosnalmente responsabili per i debiti della partnership. I partner non sono solo responsabili personalmente ma anche solidalmente. In altre parole, se il partner A non può pagare la sua parte di debito della partnership, il partner B sarà responsabile per tutti i debiti della partnership anche nel caso in cui il partner B sia solo un partner di minoranza. In una limited partnership, solo i partner cosiddetti “limited” hanno una responsabilità personale limitata. Tuttavia, al fine di ricevere il beneficio della responsabilità limitata, il limited partner non può prendere parte alla gestione quotidiana dell’attività come invece fanno i general partner. I limited partner sono, quindi, meri investitori.
I requisiti amministrativi e legali della partnership non sono rigorosi come quelli della corporation; tuttavia, essi sono maggiori di quelli della sole proprietorship. Diversamente dalla sole proprietorship, la partnership prevede una durata maggiore per l’attività purchè la società abbia sempre una general partner.
Da un punto di vista fiscale una partnership possiede un solo livello di tassazione. La partnership in sè non è soggetta a tassazione ma i partner lo sono. I proventi e gli oneri passano attraverso la partnership e sono riportati sulle singole dichiarazioni dei redditi annuali dei partner. Di grande importanza è poi la possibilità che la partnership conferisce ai partner in termini di flessibilità per fare speciali assegnazioni; ciò consente alle parti di effettuare distribuzioni che non siano proporzionali alle percentuali da loro possedute nella partnership. Questa speciale assegnazione è una caratteristica unica della partnership.

 c. Limited Liability Company

Una limited liability company (LLC) è una delle più nuove strutture di business disponibile per i proprietari di attività commerciali. Essa è un ibrido tra la partnership e la corporation. Essa offre ai proprietari di attività commerciali entrambe le caratteristiche delle su indicate strutture societarie. Come una corporation, può avere uno o più proprietari. I proprietari sono noti come soci.
Una LLC è un’entità legale separata che offre responsabilità limitata a suoi membri. Inoltre, dal momento che la durata dell’attività non è legata alla vita del proprietario, la LLC esiste fino al suo scioglimento. Secondo la legge della Florida, la LLC possiede un’ampia flessibilità sotto il profilo dei requisiti amministrativi nonché una forte limitazione della responsabilità.
Dal punto di vista fiscale, il proprietario della limited liability company può decidere in che modo la società debba essere tassata. Se la società ha un singolo socio, il singolo può decidere se la LLC debba essere considerata, da un punto di vista fiscale, come una sole proprietorship o come una corporation. Se la LLC ha più soci, questi possono decidere se la LLC debba essere considerata come una partnership o come una corporation. Solitamente la LLC avrà un solo livello di tassazione. I proventi e gli oneri passano attraverso la società e sono riportati nelle dichiarazioni dei redditi annuali dei singoli soci.

 d. Pianificazione fiscale

Per determinare la struttura societaria adatta alla vostra attività commerciale negli Stati Uniti è necessario assicurarsi che la pianificazione fiscale sia corretta ed, essere sicuri, che nel vostro paese d’origine la responsabilità fiscale non sia aumentata a causa della struttura societaria scelta negli Stati Uniti. Anche se gli Stati Uniti offorno una grande opportunità di investimento per gli investitori e/o imprenditori stranieri, un’attenta pianificazione deve essere fatta prima di creare una nuova attività o creare una succursale statunitense di una preesistente attività. Con un’adeguata pianificazione legale e fiscale potrete ridurre al minimo la responsabilità legale e fiscale.

III. La Richiesta di un Visto di Immigrazione

Uno dei primi passi per coloro che desiderino intraprendere un’attivitá negli Stati Uniti é quello di richiedere un visto non-immigrante ai fini di poter soggiornare negli Stati Uniti per tempi prolungati, poter lavorare legalmente e ricevere un salario nel territorio americano. Le tipologie di visti americani sono molteplici e vengono distinte dai Servizi di Immigrazione Americani tramite lettere dell’alfabeto latino (es. A per visti diplomatici, B per visti turistici e di business, C per visti di transito, e cosí via).
I visti non-immigranti piú interessanti per coloro che siano interessati ad aprire un’attivitá negli Stati Uniti sono senz’altro i visti E1/E2 ed i visti L-1A ed L-1B.

a. Visti di tipo E-1 (Trattato di commercio), E-2 (Trattato per investitori)

 La Sezione 101(a)(15)(E) della Legge sulla Immigrazione e Nazionalità degli Stati Uniti prevede il rilascio di un visto non-immigrante a stranieri cittadini di quei paesi con i quali gli Stati Uniti hanno un trattato di Commercio e Navigazione, qualora questi si rechino negli Stati Uniti per svolgere attività commerciali rilevanti, inclusi gli ambiti dei servizi e tecnologici, principalmente tra il proprio paese e gli Stati Uniti o per sviluppare e dirigere un’azienda nella quale questi abbiano investito (o stiano per investire) un capitale di sostanziale entità.
I requisiti per il visto non-immigrante per commercio, di categoria E1 (Treaty Trader) sono:
Il richiedente deve essere cittadino di un paese che abbia stipulato un trattato di Commercio e Navigazione con gli Stati Uniti. L’azienda, per conto della quale il richiedente si reca negli Stati Uniti, deve avere la nazionalità di un paese con il quale vige il trattato di Commercio e Navigazione. Nota: Almeno il 50% della compagnia deve essere di proprietá di cittadini di tale paese. Le quote di proprietá di cittadini con residenza permanente negli Stati Uniti non concorrono a determinare questo 50% necessario ai fini di abilitare la compagnia alla richiesta di visti E. Il volume internazionale d’affari deve essere “consistente”, nel senso che deve esistere una considerevole e continua attività commerciale.
Il volume d’affari deve essere principalmente tra gli Stati Uniti e la nazione partecipante al trattato. Questo significa che più del 50% del volume internazionale d’affari deve svolgersi tra gli Stati Uniti e il paese di nazionalità del richiedente.
Trade” significa lo scambio internazionale di merci, servizi e tecnologia. I diritti sugli oggetti commerciati devono passare da una parte ad un’altra.
Il richiedente deve ricoprire, in seno alla ditta, la carica di supervisore o di dirigente oppure deve possedere qualifiche professionali tali che lo rendano indispensabile al buon funzionamento dell’azienda. Personale di rango inferiore, qualificato e non, non ha diritto ad essere classificato come “Treaty Trader”.
I requisiti per il visto non-immigrante per investimento, di categoria E2 (Treaty Investor) sono:
La persona che effettua l’investimento sia che si tratti di una persona fisica oppure di una società, deve avere la nazionalità di un paese che abbia un trattato di Commercio e Navigazione con gli Stati Uniti.
L’investimento deve essere “consistente”, nel senso che deve essere sufficiente ad assicurare il successo dell’operazione. La percentuale di investimento per una impresa a basso costo deve essere più alta rispetto alla percentuale di investimento per una impresa ad alto costo.
L’investimento deve promuovere una reale attività d’impresa. Investimenti speculativi o scarsamente produttivi non sono considerati tali. Fondi bancari o simili non vincolati, non sono considerati investimento.
L’investimento non dovrà essere marginale ma, dovrà generare un reddito superiore a quello richiesto per il sostentamento dell’investitore e della sua famiglia nonché essere di rilevanza economica per gli Stati Uniti.
L’investitore deve avere il controllo dei fondi e l’investimento deve essere, commercialmente parlando, a rischio. Prestiti garantiti da capitali di impresa non sono riconosciuti.
L’investitore deve entrare negli U.S.A. per sviluppare e dirigere l’impresa. Se la persona che richiede il visto non è il principale investitore questa deve avere la qualifica di supervisore, dirigente, o possedere qualifiche altamente specializzate. Personale ordinario, qualificato o non qualificato, non ha diritto ad essere considerato come “Investor”.
Generalmente, i visti di tipo E sono rilasciati per un periodo di 5 anni e sono rinnovabili per la durata dell’impiego della persona sponsorizzata dalla compagnia.

b. Visti di tipo L-1A e L-1B (trasferimento aziendale di manager o dipendente altamente specializzato)

Questa categoria si riferisce a personale trasferito all’interno di una stessa compagnia che, durante i tre anni precedenti la richiesta di visto, ha lavorato continuativamente per almeno un anno per la compagnia all’estero e che è in procinto di essere assegnato ad una succursale, affiliata o consociata negli Stati Uniti, con mansioni manageriali, direttive o altamente specializzate.
Tale visto é di particolare interesse per coloro che abbiano la possibilitá o l’interesse di creare una filiale americana di un’azienda italiana giá avviata. L’attivitá negli Stati Uniti non deve necessariamente corrispondere a quella dell’azienda italiana. Una societá italiana operante nel settore industriale, per esempio, puó tranquillamente intraprendere tramite la filiale americana un’attivitá del settore alimentare.
I requisiti per il rilascio del visto L 1 sono essenzialmente i seguenti:
Esistenza di un rapporto di “affiliazione” qualificato tra l’impresa negli USA e la societá estera da cui il lavoratore viene trasferito. Questo rapporto é normalmente presente in rapporti tra filiale e subordinata o branch office, ma puó essere talvolta soddisfatto in caso di identitá di proprietá e/o da compagnie entrambe controllate da una stessa holding;
La persona che verrá “trasferita” deve essere stata alle dipendenze della azienda per almeno 1 anno negli ultimi 3 anni prima del trasferimento;
Il lavoratore deve avere mansioni esecutive, manageriali oppure altamente specializzate

Qualora la filiale americana sia stata in attivitá per meno di 12 mesi, il visto L verrá rilasciato inizialmente per un periodo di 1 anno. Altrimenti, il visto L viene generalmente concesso per un periodo iniziale di 3 anni. Il visto L puó essere prolungato con estensioni di 2 anni per un totale di 7 anni (5 anni per dipendenti altamente specializzati).
Di particolare interesse é la possibilitá per la persona trasferita di richiedere la Green Card (residenza permanente) una volta che questa abbia lavorato nella filiale americana per almeno 12 mesi e presupposto che la stessa svolga un ruolo direttivo e/o di supervisione all’interno dell’azienda.

c. Conclusione

Le leggi sull’ immigrazione americane sono spesso e volentieri complesse, difficilmente intuibili, e di ardua applicazione. É indispensabile che l’imprenditore che desideri operare negli Stati Uniti si rivolga ad un avvocato americano specializzato in leggi sull’immigrazione. Approcci “fai da te” risultano quasi sempre fallimentari e piú dispendiosi. Le persone interessate ad intraprendere un’attivitá negli Stati Uniti dovrebbero rivolgersi ad un avvocato che sia residente negli Stati Uniti, preferibilmente in prossimitá del luogo in cui esse intendano trasferirsi e/o operare, e che abbia già assistito un ampio numero di clienti con esigenze simili alle loro.

IV. Contratti di Distribuzione

Come detto, una volta effettuate le ricerche di mercato ed avere predisposto un business plan, alternativamente alla via societaria, si possono anche e semplicemente ricercare dei distributori americani – in relazione al settore di appartenenza – e stipulare con gli stessi dei contratti di distribuzione. In merito, bisogna fare attenzione al solvibilitá del distributore U.S.A. Nel contratto di distribuzione bisognerá inserire delle clausole volta alla salvaguardia del pagamento della merce fornita e delle representations volte alla risoluzione automatica del contratto in caso di insolvenza del distributore.
Nel periodo della distribuzione, si suggerisce di documentare tutto il processo sin dalle prime istanze.
Infatti, sará necessario tenere adeguata e specifica documentazione inerente la distribuzione, con particolare riferimento alle bolle di accompagnamento della merce e relative fatture, scambi di email ovvero altre comunicazioni tra le parti.
Detta documentazione sará utile ai fini di un eventuale recupero di somme in caso di mancato pagamento.

V. Richiesta Autorizzazioni

Una volta costituita la societá, é necessario interessare le varie autoritá competenti al fine di ottenere le autorizzazioni richieste dalla legge al fine di espletare il servizio/trade richiesto.
Bisogna notare che negli Stati Uniti vi possono essere due livelli di autorizzazioni, il livello federale ed il livello statale. Tavolta, in aggiunta ai livelli indicati, si puó aggiungere anche il livello locale (City o Town).
Dette le autorizzazioni, ove previste dalla legge, devono essere puntualmente richieste.
Un esempio in merito puó esseere la Food and Drug Administration, autoritá federale, che controlla e gestisce i prodotti alimentari, i prodotti del tabacco, le prescrizioni mediche ed i mediciali ovvero sostanze non soggette a prescrizione medica.

VI. Registrazione Marchio

Contemporaneamente alla analisi e richiesta delle autorizzazioni sopra descritte, é necessario procedere alla registrazione del marchio. L’ufficio competente é USPTO, e la procedura é piuttosto semplice. Il deposito della domanda di registrazione del marchio puó essere fatta on-line, ed i tempi di registrazione variano sino a raggiungere 6 mesi.
Da un punto di vista prettamente legale, bisogna segnalare la c.d. teoria del priuos use del marchio/segno distintivo nel commercio. In tal caso, la societá titolare del prior use del segno distintivo avrá un diritto c.d. preventivo sulla registrazione e titolaritá del marchio.

VII. Contratti di Lavoro

Il mercato del lavoro Americano presenta delle caratteristiche abbastanza peculiari in tema di dinamicitá. Innanzitutto, la regolamentazione permette assunzioni temporanee, orarie, giornaliere, ovvero su base continuativa ed, il relativo ingresso del lavoratore avviene, il piú delle volte, mediante agenzie private specializzate nella ricerca del lavoratore e del suo placement presso datori di lavoro.
Bisogna rispettare alcune formalita prima della assunzione di un prestatore di lavoro subordianto. Infatti, bisogna verificare che il soggetto in questione sia abilitato al lavoro (abbia, qualora non residente negli USA, e non cittadino Americano, le autorizzazioni governative richieste per il lavoro (EAC ovvero visto lavorativo o altro). Il relativo modulo – attestante le autorizzazioini al lavoro – che il lavoratore dovrá compilare deve essere mantenuto dal datore di lavoro presso la sua sede sociale e messo a disposizione dell’immigrazione per eventuali controlli.
Successivamente, il lavoratore dovrá compilare un successivo modulo sulla base del quale verranno applicate al lavoratore le relative trattenute alla fonte, da versare – sostituto d’imposta – presso l’IRS.
Il datore di lavoro dovrá svolgere degli adempimenti di particolare importanza, tra cui: (i) mantenimento di un registro giornaliero di entrata-uscita del lavoratore, ove si evidenzi anche le pause – previste dalla legge – a cui il lavoratore avrá diritto; (ii) mantenimento di tutti i cedolini di pagamento della retribuzione; (iii) redazione della policiy della societá in materia di lavoro; (iv) affissione delle notice previste dalla legge in tema di lavoro.
Infine, ai sensi del FLSA, il datore di lavoro dovrá pagare il lavoratore almeno una somma pari o superiore al c.d. minimum wage (ovvero, salario minimo). Il minimum wage é previsto a livello federale, e successivamente, a livello statale.

VIII. Contratti di Affitto Ufficio ed Unitá Operativa

L’affitto di un locale presso il quale stabilire la sede operativa / stabilimento operativo di una societá prevede la stipula di un contratto di affitto ad uso commerciale dell’immobile. Detti contratti hanno una durata di circa 3-5 anni e richiedono il versamento di un deposito pari a circa 2-3 mensilitá (talvota sono richiesti circa 6 mesi oltre ad una garanzia personale), oltre, ovviamente, al primo mese di affitto. Non sono richiesta formalitá notarili per la stipula di questi contratti, tuttavia, va segnalato che il landlord (locatore), trattandosi di societá nuove e senza la c.d. credit history (una storia del credito/debito della societá negli USA) potrebbe chiedere la prestazione di garanzie accessorie prima di sottoscrivere il contratto di locazione/affitto di unitá commerciale.In termini di risoluzione del contratto di locazione commerciale, particolare attenzione deve essere prestata alle clausole inerenti i diritti del locatore/conduttore, rispettivamente, di risolvere e resciendere detto contratto, prima della scadenza.

I.DISCLAIMER

Questo documento é stato redatto nel 2011 dallo Studio Legale Tosolini, Lamura, Rasile & Toniutti LLP, in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Americana per il South East degli Stati Uniti. Questo documento ed il suo contenuto sono di esclusiva proprietá della Tosolini, Lamura, Rasile & Toniutti LLP e della Camera di Commercio Italo-Americana per il South East degli Stati Uniti e non puó essere riprodotto ovvero copiato in alcuna forma e modo, senza il preventivo consenso delle societá sopra elencate.
Questo documento non rappresenta un parere legale. Le informazioni ivi contenute possono essere incomplete e/o inaccurate. Questo documento ha meramente carattere informativo ed é soggetto alle leggi dello Stato di New York. Se, nel corso del presente documento, vi sono indicazioni relative a risultati ottenuti con altri clienti, detti risultati dipendono da circostanze relative ad ogni cliente, pertanto, risultati precedentemente ottenuti non posso essere garantiti. Questo documento é raffigurabile come publicitá per avvocati (attorney advertising).
DISCLAIMER FISCALE: Ai sensi dei Treasury Regulations (contenuti nella circolare n. 230)
che disciplinano la pratica innanzi all’Internal Revenue Service, vi informiamo che, la presente comunicazione scritta, inclusi allegati , non soddisfa i requisiti per evitare sanzioni fiscali. Pertanto, si ricorda che, questa comunicazione non è stata da noi scritta per essere utilizzata e non può essere utilizzata dai frutiori della stessa al fine di (i) evitare sanzioni fiscali ai sensi del Codice della Internal Revenue (ii) per pruomovere, commercializzare o consigliare a terze parti questioni fiscali qui trattate.

download

New York

70 West 36 Street
Suite 12A
New York 10018
P: +1 212 564 5400
F: +1 646 536 8719
info@tlrtlaw.com

Miami

407 Lincoln Road
Suite 11-C
Miami Beach, FL 33139
P: +1 305 534 0420
F: + 1 305 675 3625
info@tlrtlaw.com

Los Angeles

12100 Wilshire Boulevard
Suite 800
Los Angeles, CA 90025
P: +1 323 989 7014
F: +1 646 536 8719
info@tlrtlaw.com

San Francisco

1 Sansome Street
Suite 3500
San Francisco, CA 94104
P: +1 415 590 4835
F: +1 646 536 8719
info@tlrtlaw.com

Rome

Via G. Ferrari, 11-c
00195 Rome, Italy
P: + 39 06 68 71 085
F: + 39 06 68 13 3056
info@tlrtlaw.com

© Copyright 2016 TLR&T. All rights reserved. - Attorney advertising. Prior results do not guarantee a similar outcome

scroll to top